Premio Doc Creativity

Per il terzo anno Doc Creativity, producer della manifestazione, sceglie di promuovere un’arte capace di guardare oltre, di comunicare tematiche complesse e stratificate.
Gli artisti, da sempre, sono coloro che, spinti dalla passione e dalla voglia di comunicare nelle diverse forme quello che talvolta agli occhi dei più sfugge, riescono a stupire, emozionare e trasmettere nonostante tutto” queste le parole di Daniela Furlani, Presidente di Doc Creativity.
Il comitato scientifico della fiera, insieme a Daniela Furlani e alla direzione di BOOMing determineranno l’opera che maggiormente ci sensibilizza verso temi urgenti.
Il premio consiste nell’acquisto dell’opera.
Conferiranno il Premio: la Presidente di Doc Creativity, Daniela Furlani e il Presidente di Doc Servizi, Demetrio Chiappa.

Premio Sustainability Art Giorgio Morandi

Nel contesto di BOOMing Contemporary Art Show 2023 sarà lanciato per la seconda volta il Premio Sustainability Art Giorgio Morandi rivolto ad artisti under 40 impegnati sul tema delle emergenze ambientali. Un riconoscimento promosso da Confedilizia APE Bologna e sostenuto da Grand Hotel Majestic già Baglioni.
Giorgio Morandi (Bologna, 1890 – 1964) fu uno dei più grandi artisti italiani del primo Novecento. L’influenza che derivò dagli insegnamenti di Cézanne, André Derain, del cubismo e dei grandi maestri del Rinascimento italiano, gli permise di approdare ad un’originale sintesi pittorica che caratterizzò le sue opere. Il giovane artista dell’Accademia di Belle arti di Bologna si avvicinò in un primo momento al futurismo che però abbondò precocemente. Rimane memorabile l’esposizione che Morandi fece al Baglioni nel 1914 con Osvaldo Licini, Mario Bacchelli, Giacomo Vespignani e Severo Pozzati.
Le tele dell’artista raffigurano principalmente paesaggi, soprattutto quello di Grizzana, paesino emiliano a cui fu molto affezionato, ma anche fiori e nature morte. Come la sua ricerca è stato un generoso compendio dell’arte figurativa, partendo da Giotto, Masaccio e Paolo Uccello, passando attraverso le esperienze delle avanguardie, fino ad arrivare all’informale, così il Premio a lui intitolato intende rivolgersi alle ultime generazioni di artisti impegnati sul tema delle emergenze ambientali.
Ecomoderno ante litteram, consapevole dei fatti e dello studio scientifico delle interazioni tra uomo e natura, che affonda le origini dell’ecologia con il biologo tedesco Ernst Haeckel (1866), dal greco oikos (casa o ambiente) e lògos (discorso), Giorgio Morandi ci rimette in movimento, in modo pragmatico e non catastrofista, consapevoli che l’allarme sui cambiamenti climatici pur serio, può essere affrontato, grazie alle nuove conoscenze, seguendo le impronte delle generazioni e degli artisti che furono.
Durante le giornate di BOOMing la giuria composta da Elisabetta Brunelli, Presidente APE Confedilizia Bologna, Simona Gavioli Direttrice BOOMing Contemporary Art Show, Chiara Caliceti Direttrice DOC-COM, Sonia Farsetti Direttrice Sviluppo Farsettiarte, Franco Vanetti Direttore Generale DueTorriHotels, Tiberio Biondi Direttore Grand Hotel Majestic già Baglioni, selezionerà l’artista under 40 che maggiormente rispecchia l’idea di sostenibilità morandiana che dopo una residenza nei luoghi di Morandi tra Bologna e Grizzana Morandi restituirà la sua opera entro la fine dell’anno 2022. Opera che sarà presentata in occasione di un evento appositamente organizzato al Grand Hotel Majestic già Baglioni.