Erminia Di Biase

Member of Honor
Collezionista

Perché BOOMing?
Perché dare spazio all’arte emergente in un format di espressione e sperimentazione ricco di stimoli, dialoghi e pieno di fermento, energia esplosiva ed entusiasmo è in linea con la curiosità inesauribile e l’apertura verso il nuovo che da sempre contraddistingue non solo la mia passione e attività di collezionista, ma che ritengo un approccio fresco e indispensabile specialmente nei momenti di crisi e stasi che stiamo attraversando.

ERMINIA DI BIASE

Silvia Evangelisti

Member of Honor
Critica d’Arte e curatrice

Perché BOOMing?
Quando è nata la fiera collaterale dell’Art-Week bolognese era una bella e florida bimbetta, che lasciava ben sperare per il futuro, crescendo negli anni dinamica e piena di vita, amante delle novità, spigliata e aperta al futuro.
Nel 2020 è nata BOOMing, una donna “adulta”, più consapevole che ha avuto il coraggio e la forza di cambiare nome, sede e concept, ma senza perdere la curiosità, il senso di meraviglia e l’entusiasmo esplosivo delle origini. Sempre caparbia, in continuo divenire e restia a qualsiasi limitazione.
Dopo due anni di fermo dati dalla pandemia ancora in corso, BOOMing ritorna più rigogliosa che mai e sceglie come parola chiave “Querencia” mettendo al centro il concetto di arte come luogo sicuro e cultura come luogo sicuro in cui restare.
Sono molto orgogliosa di essere una sorta di zia di questa bella creatura, che aggiunge vivacità e interesse ai giorni di rinascita dell’arte a Bologna.
Lunga vita a BOOMing!!!

Silvia Evangelisti

Rocco Guglielmo

Member of honor
Direttore Artistico MARCA Museo delle arti Catanzaro

Perché BOOMing?
Perché se ripartire e ritornare alla vita di prima, dopo l’apocalittica situazione generata dalla pandemia appare faticoso, un aiuto per non rivivere l’ansia e l’affanno di questo periodo davvero difficile può arrivare dall’arte.
Una spinta in tal senso viene da iniziative come quella di BOOMing Contemproray Art Show che coinvolge artisti, critici, galleristi e operatori culturali del sistema che con le loro visioni, gli originali punti di vista e le innovative strategie organizzative cercano di fare quadrato con lo scopo di valorizzare il patrimonio artistico italiano contemporaneo.
BOOMing Contemproray Art Show è una fiera nella fiera, capace di riconoscere stimolare e consolidare progetti che nascono per diffondere energie positive e lo fa attraverso la creazione di relazioni generative.
Una riflessione corale e condivisa su temi sempre attuali e mai come quest’anno oserei dire dolorosi. La fiera 2022 si sviluppa intorno al tema centrale dell’emergenza e lo fa accogliendo l’espressione artistica di interpreti dell’arte contemporanea, in particolare di artisti emergenti, di differente formazione e competenze, ma tutti accomunati dall’impegno di lanciare un messaggio di fiducia.
In un periodo storico in cui Musei e gallerie continuano a creare contenuti on line, appuntamenti come BOOMing Contemproray Art Show sono necessari per ritrovare il dialogo avviato e nutrito nonostante le distanze.
BOOMing è un rifugio, una risposta concreta alle sfide che si prospettano per l’arte, è esempio di resilienza e generatività; sono convinto infatti che solo attraverso un approccio orientato al dialogo si possa affrontare questo difficile momento guardando con speranza al futuro.
BOOMing senza dubbio si conferma un appuntamento imperdibile per gli appassionati di arte contemporanea per il lavoro estremamente prezioso e significativo svolto dalla fiera che unisce valenza scientifica ad una forte sensibilità culturale e umana.
Mi auguro che il modello BOOMing possa essere di ispirazione e insegnamento nella convinzione che con l’appassionata guida del direttore e con l’importante supporto delle gallerie continuerà a contribuire sapientemente al quel dialogo oggi quanto mai necessario.

Rocco Guglielmo