Elisa_Baldissera_il rumore del mare

emergenze

Chi emerge? Artisti, tematiche, anche interi paesi e continenti: realtà in movimento, che attraverso l’arte si fanno interpreti di un nuovo scenario globale e sociale. Il suffisso ‘ing’ sottolinea come il campo di ricerca resista a ogni definizione, non essendo un oggetto, quanto piuttosto un percorso in perenne divenire. Un metodo che cattura l’attenzione del pubblico come un’esplosione che genera nuove possibilità.

BOOMing si svilupperà su due sezioni tematiche: Main Section e Solo Show.

La Main Section è dedicata a un numero massimo di 3 artisti per galleria. Il progetto curatoriale è trainato dal concetto di Climax: un crescendo che allude all’espansione incontrollata di un’emergenza tangibile come ad esempio quella ambientale. Questa figura retorica, il climax – in questo caso ascendente – consiste nel disporre più elementi del discorso secondo un ordine basato sulla crescente intensità del loro significato. Ne scaturisce un effetto di progressione che potenzia l'espressività del discorso. L’obiettivo della fiera è misurarsi con nuove modalità, pratiche, linguaggi, dialettiche del panorama artistico, facendo crescere artisti e gallerie che prenderanno parte al progetto, seminando insieme per far germogliare e fiorire dei piccoli tesori artistici. Ogni anno la Main Section sarà dedicata a una tematica sociale particolarmente sentita, rappresentata secondo una prospettiva inedita. L’edizione 2020 sarà dedicata alle tematiche ambientali, alla natura in pericolo, alla fragilità e alla bellezza del nostro pianeta.

La sezione Solo Show, sarà invece dedicata a “i femminismi”. Al centro, le donne, ancora sottorappresentate nel sistema e nel mercato dell’arte. Parteciperanno figure femminili di spicco nel panorama artistico nazionale e internazionale, oltre che artisti che hanno fatto della tematica femminile il cardine della loro poetica, decostruendone e ricostruendone le fondamenta culturali e storiche e analizzandone i punti sensibili. Femminismi è necessariamente declinato al plurale: la questione di genere attraversa, in modo trasversale, una pluralità di approcci e ambiti spazio-temporali differenti. Solo Show ci invita ad immergerci in una materia complessa, stratificata, ribollente di proiezioni e contraddizioni, trovando una sintesi possibile e uno spazio di riflessione comune.

Elisa_Baldissera_il rumore del mare

emergenze

Chi emerge? Artisti, tematiche, anche interi paesi e continenti: realtà in movimento, che attraverso l’arte si fanno interpreti di un nuovo scenario globale e sociale.
Il suffisso ‘ing’ sottolinea come il campo di ricerca resista a ogni definizione, non essendo un oggetto, quanto piuttosto un percorso in perenne divenire. Un metodo che cattura l’attenzione del pubblico come un’esplosione che genera nuove possibilità.

BOOMing si svilupperà su due sezioni tematiche: Main Section e Solo Show.

La Main Section è dedicata a un numero massimo di 3 artisti per galleria. Il progetto curatoriale è trainato dal concetto di Climax: un crescendo che allude all’espansione incontrollata di un’emergenza tangibile come ad esempio quella ambientale. Questa figura retorica, il climax – in questo caso ascendente – consiste nel disporre più elementi del discorso secondo un ordine basato sulla crescente intensità del loro significato. Ne scaturisce un effetto di progressione che potenzia l'espressività del discorso. L’obiettivo della fiera è misurarsi con nuove modalità, pratiche, linguaggi, dialettiche del panorama artistico, facendo crescere artisti e gallerie che prenderanno parte al progetto, seminando insieme per far germogliare e fiorire dei piccoli tesori artistici. Ogni anno la Main Section sarà dedicata a una tematica sociale particolarmente sentita, rappresentata secondo una prospettiva inedita. L’edizione 2020 sarà dedicata alle tematiche ambientali, alla natura in pericolo, alla fragilità e alla bellezza del nostro pianeta.

La sezione Solo Show, sarà invece dedicata a “i femminismi”. Al centro, le donne, ancora sottorappresentate nel sistema e nel mercato dell’arte. Parteciperanno figure femminili di spicco nel panorama artistico nazionale e internazionale, oltre che artisti che hanno fatto della tematica femminile il cardine della loro poetica, decostruendone e ricostruendone le fondamenta culturali e storiche e analizzandone i punti sensibili. Femminismi è necessariamente declinato al plurale: la questione di genere attraversa, in modo trasversale, una pluralità di approcci e ambiti spazio-temporali differenti. Solo Show ci invita ad immergerci in una materia complessa, stratificata, ribollente di proiezioni e contraddizioni, trovando una sintesi possibile e uno spazio di riflessione comune.

LB_1313_BAMBINA NERA (NYC 1986)_medium

Letizia Battaglia, La piccola Lizie è una homeless, ma va a scuola ogni giorno. New York, 1986. Stampa ai sali d’argento, fine anni ’90. 48 x 33 cm su foglio 50 x 35 cm.
© Letizia Battaglia
L’opera sarà presentata nella sezione solo show “Femminismi” da Alberto Damian | A gallery without walls